Flying Colors (e il nuovo Portnoy) – (import. da sneakapeakblog)

Dall’unione di musicisti pluripremiati, produttori e tecnici visionari, ecco a voi i Flying Colors:

  • Mike Portnoy – Batteria, percussioni (Dream Theater, Transatlantic, Yellow Matter Custard, Avenged Sevenfold – fortunatamente per poco tempo ndr.)
  • Neal Morse – Tastiere, Pluristrumentista (Spock’s Beard, Transatlantic)
  • Casey McPherson – Voce (Endochine, Alpha Rev)
  • Dave LaRue – Basso (Steve Morse Band, Dixie Dregs, e con chitarristi quali Joe Satriani, John Petrucci, Steve Vai)
  • Steve Morse – Chitarra (Steve Morse Band, Dixie Dregs, Kansas, Deep Purple)

Tutto nasce da un’idea di Bill Evans, produttore esecutivo, secondo cui sarebbero serviti dei musicisti che, oltre ad essere talenti naturali, avrebbero dovuto essere perfettamente compatibili in quanto a stili e creatività. Oltre alla band, anche la squadra della produzione doveva essere abbastanza visionaria. L’innovazione del gruppo, diversamente dalle altre collaborazioni, è la fusione di diversi generi presente in ogni traccia: dal prog-metal di Portnoy al prog-rock dei Morse, e  dal pop di McPherson,  al jazz-fusion (e non solo) di LaRue, senza ovviamente dimenticare gli assoli di chitarra da 2 minuti e qualche brano che supera i 5 minuti.

Proclamato album del mese da Drummer Magazine, l’omonimo cd dei Flying Colors, prodotto da Peter Collins e distribuito a marzo del 2012, sta scalando rapidamente la Billboard.

Di seguito la tracklist:

1. “Blue Ocean” 7:04
2. “Shoulda Coulda Woulda” 4:29
3. “Kayla” 5:12
4. “The Storm” 4:44
5. “Forever in a Daze” 3:52
6. “Love is What I’m Waiting For” 3:30
7. “Everything Changes” 6:48
8. “Better Than Walking Away” 4:53
9. “All Falls Down” 3:20
10. “Fool in My Heart” 3:47
11. “Infinite Fire” 12:00

Alla domanda: “Se Flying Colors fosse un film, quale sarebbe?”, Portnoy, nel suo video di risposta ha detto che potrebbe essere considerato come una combinazione tra Il Mago di Oz, Willy Wonka e la Fabbrica di CioccolatoYellow Submarine.

Su YouTube è inoltre disponibile il video della registrazione di Shoulda Coulda Woulda.

Non ci resta che sperare in un tour mondiale il più presto possibile.

1 Commento

Archiviato in Music

Una risposta a “Flying Colors (e il nuovo Portnoy) – (import. da sneakapeakblog)

  1. http://flyingcolorsmusic.com/live/ il 13 settembre in Italia! All’ Alcatraz di Milano!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...