22. anno nuovo, vita…solita

Ogni tanto mi viene in mente di aprire un nuovo blog, uno serio, di quelli da cui partire per fare qualcosa di più di una semplice condivisione di pensieri a tempo perso.
Mi fermo sempre al primo passo: il titolo e l’url.
Perché sembra banale, ma in realtà è il primo passo quello che conta di più, almeno per dare un’idea. Cosa dovrà contenere? Il titolo è coerente con quello che voglio esprimere? E, cosa più importante: cosa voglio esprimere? Racconti? Recensioni? Perché? E se poi fanno schifo? Ma a me interessa veramente? E se poi non sono costante? Ma con tutta la gente che pubblica quotidianamente che contributo posso dare io? Nemmeno leggo così tanto…ecc.
E da lì in poi tutto diventa bianco, vuoto, senza alcuna utilità; e l’idea del nuovo blog va a scemare come ogni anno.
E così mi ritrovo, come spesso accade, in pigiama alle quattro del pomeriggio a fissare il pc al posto di studiare, pensando di aver posticipato ancora una volta un’occasione per un nuovo inizio. Mi consolo pensando che non è detto che un nuovo inizio non si trascini dietro le vecchie abitudini.
E penso ancora
“alla prossima…”

Lascia un commento

Archiviato in parti di una mente distorta, riflessioni del momento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...